venerdì 20 maggio 2022

Puglia: le procedure negli ospedali a portata di mappa!

 A seguito dell'istanza inviata dalla nostra Associazione i primi di maggio, come promesso, rendiamo note le risposte che ci sono giunte, con il fine di permettere ad ogni donna e ad ogni famiglia in attesa di scegliere la struttura più adatta alle proprie esigenze.

La mappa verrà aggiornata con le informazioni che ci arriveranno, e che è possibile visualizzare cliccando sul segnaposto dell'ospedale corrispondente (aprire la mappa interattiva qui: https://drive.google.com/file/d/1Il_1EM-JnA_OomCfr4FfD_ZDFJ_lq_GU/preview ). 

I vostri feedback, lasciati nei commenti a seguito della vostra esperienza, saranno utili a noi e alle altre famiglie per arricchire le informazioni sulle varie strutture. 


Per visualizzare la mappa interattiva e cliccare sui vari segnaposti è necessario aprire questo link:  https://drive.google.com/file/d/1Il_1EM-JnA_OomCfr4FfD_ZDFJ_lq_GU/preview

lunedì 16 maggio 2022

Lettera aperta: richiesti i protocolli ospedalieri, per una nascita rispettata anche in Puglia

A oltre due anni dall'inizio dell'emergenza sanitaria molto è cambiato, sia per quanto riguarda la situazione epidemiologica, sia per quello che concerne la vita sociale, le misure di prevenzione e la normativa in merito. 

Ma, se oggi si può andare al ristorante o a ballare senza particolari limiti, qual è la situazione negli ospedali e, in particolare, nei reparti di Ostetricia e Neonatologia?

Le strutture che potremmo definire più virtuose hanno da subito, sin dai primissimi mesi di emergenza, recepito le raccomandazioni nazionali ed internazionali, garantendo alle gestanti un'esperienza di parto positiva attraverso il rispetto dei diritti ad avere un accompagnatore (il papà o altra persona a scelta), ad un contatto precoce e duraturo con il neonato (che quindi non viene separato, a meno di condizioni di salute sfavorevoli), ad un buon avvio dell'allattamento subito dopo il parto. Questo è avvenuto persino in regioni e in province maggiormente colpite dall'emergenza nei primi tempi, che quindi hanno dimostrato un'ottima capacità di risposta per la risoluzione dei problemi.

Al contrario in altre regioni -principalmente del sud- come la Puglia, persistono ancora restrizioni incomprensibili. Di questo divario e di questa emergenza nell'emergenza la nostra Associazione si è occupata abbondantemente nei mesi passati, com'è possibile leggere in questo report e nell'aggiornamento di gennaio 2022.

domenica 9 gennaio 2022

Accompagnatori, pelle a pelle e allattamento: le disposizioni regionali (Puglia)

In Puglia arriva la nuova circolare regionale sulle disposizioni urgenti in area ospedaliera. Dalle testimonianze, emerge tuttavia che tali disposizioni sono sistematicamente violate. 

 

Porta la data del sei gennaio 2022, l’ultima circolare regionale indirizzata ai Direttori Generali delle ASL pugliesi, ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Universitarie, ai direttori delle Centrali Operative, ai Direttori degli IRCCS pubblici e privati e ai legali rappresentanti degli Enti Ecclesiastici privati di tutta la regione. Oggetto della comunicazione sono le disposizioni urgenti da applicare nella gestione dell’attuale fase pandemica in ambito medico e ospedaliero.

Sono due i punti in cui sono esplicitamente indicate le misure da attuare nel percorso nascita, ma è ancora più interessante la specifica, necessaria, tra accompagnatore e visitatore.

giovedì 14 ottobre 2021

Quando il sogno si interrompe...

 

L’arrivo di una gravidanza rappresenta in molti casi e per molte coppie, un evento estremamente gioioso e carico di sogni e aspettative. 
Ma cosa succede quando questi progetti vengono bruscamente interrotti da quello che viene chiamato lutto perinatale?

giovedì 11 marzo 2021

Summer School: pubblicati gli Atti!

La Summer School "Nascere e Mettere al Mondo. Sguardi Sociali e filosofico politici", organizzata dall'Università del Salento e a cui Rinascere al Naturale ha preso parte come partner, ha avuto un'importante partecipazione nonostante la particolarità del periodo.

E' stata inoltre guardata con interesse un po' su tutto il territorio nazionale: per la prima volta il dibattito sul parto è approdato in ambito accademico in modo così trasversale. Portare il tema della nascita nelle Università è un tassello importante  per iniziare a cambiare la cultura intorno alla nascita e al potere generativo della donna.

Per chi ha partecipato in maniera appassionata e anche per chi non ha avuto il privilegio di esserci, oggi sono disponibili gli Atti pubblicati su ESE Salento University Publishing e accessibili all'indirizzo http://siba-ese.unisalento.it/index.php/nascere/ . Al volume è stato assegnato e-ISBN: 978-88-8305-169-2.

 


mercoledì 10 febbraio 2021

Vuoi unirti a noi? Ecco come farlo e perchè

Vuoi unirti a noi?

Forse non tutti sanno che Rinascere al Naturale è un'associazione e, come tutte le associazioni vere, è aperta e accogliente.
Questo vuol dire che chiunque può diventare socia, oppure socio.
L'unico requisito è condividere la nostra mission.
 

COSA BISOGNA FARE PER ENTRARE A FAR PARTE DI RAN?

Sono sufficienti due passi:
 
𝟙 fare una richiesta formale, compilando il form al link https://docs.google.com/forms/..., per avere l'approvazione del Consiglio Direttivo
 
𝟚 versare la quota sociale (che attualmente è di 15,00 €), con validità annuale.
 
Puoi versare la quota tramite PayPal a rinascerealnaturale@gmail.com, oppure tramite versamento su cc. a Rinascere al Naturale, IBAN: IT95I0538716000000035315752
Causale: _Quota sociale 2021 [Nome Cognome]_

DIVENTARE SOCI RICHIEDE IMPEGNO?

giovedì 4 febbraio 2021

Nascita rispettata: cosa significa? Il racconto di una madre

 Uno degli obiettivi di Rinascere al Naturale è che ad ogni madre e ad ogni neonato sia garantita un'esperienza di nascita rispettata, in qualunque luogo essi si trovino.

Foto dal web


Ma cosa significa nascita rispettata?

Nascita rispettata vuol dire rispettosa dei bisogni di mamma e bambino, in linea con le raccomandazioni scientifiche e che tuteli e promuova la salute dei due protagonisti.

Ma nessuna definizione è forse eloquente quanto il racconto che una madre fa della propria esperienza. Lasciamo dunque che siano le parole di questa mamma a definire quello che, per noi, significa nascita rispettata e, soprattutto, quello a cui, per noi, hanno diritto tutte le donne e tutti i bambini.